Ius Soli: non spetta a questo Governo istituirlo. E’ una questione di correttezza

0

Lo Ius Soli è troppo divisivo per essere implementato da un Governo che effettivamente non ha legittimazione popolare e per di più è provvisorio.

Non sono pregiudizialmente contrario a una buona legge sullo Ius Soli anche se vanno messi dei paletti importanti prima di promettere la cittadinanza per nascita, specialmente in un momento in cui non serve un ulteriore incentivo alla immigrazione. E questa legge mette solo alcuni di quei paletti anche se bisogna ammettere che dalla prima volta che è stata presentata qualche passo avanti si è fatto.

Quello che secondo me è sbagliato nel presentare questa legge sullo Ius Soli è il momento, al termine di una legislatura molto controversa con una maggioranza che probabilmente non vedremo più dopo le prossime elezioni. Assomiglia tanto a una imposizione dall’alto senza che il popolo possa esprimersi.

A parte che per una cosa così importante ci vorrebbe un referendum per sottoporre la questione direttamente al popolo e non imporre decisioni calate dall’alto. Non è una leggina da niente, va a toccare direttamente il futuro del nostro paese e vederla imposta da quella che probabilmente in questo momento è la minoranza non è né bello né corretto.

Non si tratta di stabilire se si è d’accordo o meno con lo Ius Soli, su questo i dibattiti sono aperti ovunque, si tratta di correttezza democratica e di rispetto verso gli italiani, un rispetto che in questo caso sembra venuto meno.